La commissione europea ha annunciato che dal 2013 dovrebbe finalmente abolire la restrizione sui liquidi nei bagagli a mano in vigore dal 6 Novembre 2006.
Ad oggi è proibito portare liquidi oltre i 100 millilitri, compresi aerosol e gel. Le norme meno restrittive dovrebbero coincidere con lo sviluppo di tecnologie in grado di verificare se all’interno di questi liquidi ci siano sostanze esplosive.

Secondo Coldiretti l’abolizione delle restrizioni sui liquidi nel bagaglio a mano è destinata ad avere effetti positivi sugli acquisti di souvenir alimentari Made in Italy, come le tradizionali bottiglie di olio, vino, aceto balsamico e liquori che per quasi uno straniero su due (45%) aiutano a mantenere vivo il ricordo dell’Italia.

In vista dei campionati europei di calcio del 2012, in Polonia e Ucraina si stanno svolgendo diversi ed importanti lavori di ammodernamento dei trasporti, aeroporti inclusi.

Per esempio all’aeroporto Snilow di Leopoli (Lviv, Lvov) sono già iniziati i lavori di ammodernamento, a causa dei quali lo scalo rimarrà chiuso fino ad Agosto.
Nel frattempo i voli verranno dirottati all’aeroporto di Ivano-Frankivsk o Lutsk, oppure semplicemente cancellati, come per esempio quelli della Wizzair.

Per chi mastica l’Ucraino, ecco il link della comunicazione sul sito ufficiale dell’aeroporto: http://www.airport.lviv.ua/news/8

Roma, 22 marzo 2011 – A partire da Giovedì 24 marzo Alitalia torna a volare su Tokyo con collegamenti operati da Roma Fiumicino e da Milano Malpensa, mantenendo al contempo immutato l’operativo dei voli su Osaka.
I voli verso Tokyo effettueranno uno scalo tecnico ad Osaka, mentre i voli di rientro dal Giappone saranno diretti.
I voli su Tokyo verranno operati una o due volte al giorno da Roma o da Milano a partire dal 24 marzo.
Alitalia sta prendendo contatto con i passeggeri dei voli interessati per fornire informazioni e assistenza.
La capacità dei voli Alitalia resta pienamente adeguata alla domanda e vi sono posti disponibili per il rientro dal Giappone. I passeggeri che desiderano recarsi in aeroporto senza prenotazione possono usufruire delle tariffe speciali agevolate, introdotte da Alitalia per facilitare i rientri, acquistabili negli aeroporti di Osaka e di Tokyo Narita sia per la classe economy (al costo di 800 euro solo andata) che per la classe business (al costo di 1.750 euro solo andata).
Alitalia monitora attentamente e continuamente l’evoluzione dello scenario in Giappone. I passeggeri dei voli da e per il Giappone sono invitati a verificare lo stato del proprio volo consultando il sito internet alitalia.it nella sezione “Stato del volo”, chiamando il numero verde 800.65.0055 o contattando il call center Alitalia al numero 06.2222.
A tutti i passeggeri in possesso di prenotazione confermata, effettuata prima dell’11 marzo, e di biglietto emesso sui voli da e per il Giappone fino al 31 maggio è consentito il cambio di prenotazione o di itinerario, senza penale, per voli entro il 31 maggio. Nel caso che non sia disponibile la stessa tariffa di prenotazione per lo stesso o per un diverso itinerario, sarà sufficiente pagare la differenza con la classe tariffaria immediatamente superiore.
Chi ha acquistato un biglietto prima dell’11 marzo per volare fino al 25 marzo sul Giappone potrà richiedere il rimborso integrale dei biglietti indipendentemente dalla classe tariffaria in cui è stato emesso il biglietto.

(fonte: www.alitalia.it)

aeroporto Guglielmo Marconi Bologna

Ryanair, la compagnia aerea preferita al mondo, oggi (2 febbraio) ha annunciato una partnership con Bologna Airport Parking, per offrire ai passeggeri Ryanair in partenza dall’aeroporto di Bologna un comodo servizio di parcheggio low cost.
I passeggeri che viaggiano con Ryanair, alle tariffe più basse garantite, adesso possono prenotare il parcheggio low cost a soli 700 metri dal terminal e recarsi all’area partenze con un servizio di navetta gratuita. È possibile prenotare il parcheggio su www.ryanair.com  a tariffe agevolate, con prezzi particolarmente convenienti per la lunga sosta (ad esempio, soli 5 € al giorno a partire dall’8° giorno di parcheggio).

(fonte: www.ryanair.com)

Altri dieci slot su Malpensa per destinazioni a medio-lungo raggio per il prossimo inverno. E’ la richiesta presentata da Lufthansa in occasione della conferenza Iata e illustrata a palazzo Marino dall’amministratore delegato della compagnia aerea, Wolfgang Mayhuber, in conferenza stampa con il sindaco, Letizia Moratti, e il presidente di Sea, Giuseppe Bonomi. Con Lufhansa Italia “in un periodo così difficile – ha detto l’ad della società – Lufthansa mantiene le proprie posizioni e mantiene la rotta per dimostrare l’importanza che diamo a questo mercato. Confermiamo il nostro impegno che è anzi in procinto di essere ampliato, con la richiesta di maggiori slot per potenziare i voli sia per l’Europa sia per l’Italia”.

“Il nostro obiettivo e’ diventare l’hub carrier di Malpensa. Il nostro modus operandi e’ di procedere passo dopo passo per costruire questa operazione”, ha detto l’amministratore delegato di Lufthansa Wolfgang Mayrhuber.

L’ad non ha voluto indicare alcuna data per il raggiungimento di questo obiettivo, ne’ sulle rotte intercontinentali che la compagnia si propone di coprire: “Un bambino per diventare professore – ha risposto ai giornalisti – deve fare prima le elementari, poi le medie, le superiori e l’universita’: Lufthansa Italia e’ appena nata. L’obiettivo e’ diventare professore. Il nostro modus operandi e’ di procedere passo dopo passo. Non si puo’ dire quando, e non vogliamo fare promesse eccessive”.

(fonte: www.affaritaliani.it)

Dal 28 giugno, in occasione del prossimo vertice G8, il Governo italiano ha adottato la misura di sospensione temporanea del Trattato di Schengen che comporta il ripristino dei controlli alle frontiere al fine di garantire la sicurezza dei cittadini, delle delegazioni e dei leader mondiali in vista dell’appuntamento di luglio a L’Aquila.

Tutti i passeggeri in arrivo/partenza da/a destinazioni Schengen dovranno pertanto munirsi di documento di identità valido per l’espatrio, e recarsi con congruo anticipo in aeroporto, in modo da non incorrere in eventuali ritardi determinati dalla reintroduzione del controllo dei documenti.

Al fine di agevolare i propri passeggeri, Alitalia rafforzerà, per l’intero periodo in questione, il servizio di assistenza presso gli scali, con particolare riguardo alle esigenze dei passeggeri in transito.

(fonte www.alitalia.com)

Dal 10 Giugno, Ryanair ha esteso il suo servizio di telefonia mobile a bordo di tutti i sei aeromobili Ryanair di base a Pisa. Questo è l’ultimo passo nell’equipaggiare l’intera flotta Ryanair, composta da più di 180 aeromobili, per permettere a tutti i passeggeri di effettuare e ricevere chiamate ed inviare e ricevere sms su tutti i voli Ryanair.

I passeggeri a bordo dei sei aeromobili Ryanair di base a Pisa, degli otto di base a Milano e dei cinque di base a Roma, abilitati OnAir, possono effettuare e ricevere chiamate alle tariffe internazionali (non UE) di roaming (a €2-€3 al minuto), inviare e ricevere messaggi di testo ed e-mail (a €1-€2) usando i propri cellulari, i BlackBerry e altri smartphone. Queste tariffe vengono stabilite da ciascun operatore di telefonia mobile e sono soggette al piano tariffario individuale di ciascun cliente.

Come funziona:
Per accedere al servizio Mobile OnAir, i passeggeri devono semplicemente accendere i propri cellulari GSM quando i segnali in cabina indicano che il servizio Mobile OnAir può essere usato. Se il loro gestore di telefonia mobile ha un accordo di roaming con OnAir, i passeggeri possono usare i servizi GSM e GPRS come farebbero a terra.

Gli apparecchi telefonici o i BlackBerry si collegano ad un’antenna a bordo dell’aeromobile e a una mini-rete GSM. La mini-rete GSM invia a terra le chiamate e i dati, tramite un collegamento satellitare Immarsat SwiftBroadband, dove si collega all’infrastruttura di terra di OnAir. Questa poi distribuisce le chiamate e i dati alle reti pubbliche (operatori di reti fisse e mobili).

(fonte www.ryanair.com)

www.google.com